Il Giro del Mondo in 365 giorni con Azzenda 2021

Il Giro del Mondo in 365 giorni con AZZENDA 2021

Potevamo permettere che il 2021 iniziasse senza Azzenda? Ovviamente no! 

E allora eccola qui, la nostra Azzenda 2021: 365 giorni in cui vi accompagneremo in giro per il mondo, esplorando l’oceano, il bosco, la giungla, dall’antica Roma ai Caraibi, passando per l’India più misteriosa, l’Africa, e poi su, fino ai ghiacci del Polo Nord. Una splendida avventura, colorata e avvincente, che vi regaliamo per compensare i viaggi che non siamo riusciti a fare negli scorsi mesi e che probabilmente non faremo nemmeno nei prossimi.

Le storie di viaggio contenute in Azzenda 2021 sono state scritte dai ragazzi che hanno frequentato il corso di arteterapia di Renata Besola, che ha poi assemblato il tutto aggiungendo illustrazioni, grafica e creatività.

Grazie a tutti coloro che acquisteranno Azzenda 2021 potremo sostenere tutta una serie di attività fondamentali per la nostra cooperativa.

Per portare a termine il nostro progetto, invece, abbiamo ricevuto il sostegno di tanti preziosi amici che vogliamo ringraziare e farvi conoscere: Valle Camonica Servizi, Forge Fedriga, Conad Superstore, Brawo, Missarelli, ViBi Group Epta System, Comune di Darfo Boario Terme, Hygeia, Confcooperative Brescia, Nica, La Piadina, Iseo Serrature, Venturi Frutta, Sagrini, Litós e, ovviamente, Renata Besola.

Dove acquistare Azzenda 2021 | Cooperativa azzura

AZZENDA di Cooperativa Azzurra di Darfo Boario Terme
Ideazione, progetto grafico e illustrazioni: Renata Besola
Disegni: gruppi di arteterapia con Silvia, Lina, Francesca, Maddalena, Antonella, Franca, Simone, Fernando, Alessandro P., Silvano, Federico, Jonathan, Alessandro L., Paolo, Mattia, Vincenzo
Racconti: Paola, Silvano, Federico, Fernando, Sebastiano, Elio, Alessandro B., Emanuele, Marco, Jonathan, Alessandro L.
Coordinatrice del progetto: Nicoletta Lorenzetti
Stampa: Litos, Gianico

 

 

IN VIAGGIO PER INCONTRARSI

«Dal territorio e dai luoghi conosciuti al mondo fantasticato. Quest’anno il tema dell’Azzenda si ispira all’esperienza derivata dagli incontri di arteterapia che, da diversi anni, si attua presso la Cooperativa azzurra con gli ospiti dei vari servizi. L’esplorazione di ambienti diversi, come l’oceano, il bosco, la giungla e altri qui non rappresentati, ha fornito il materiale che ha consentito la realizzazione dell’agenda. Si tratta di disegni che ogni partecipante ha prodotto all’interno del gruppo di arteterapia raccolti poi all’interno di illustrazioni che ricostruiscono scene che scandiscono i mesi. L’arteterapia facilita le relazioni attraverso l’espressione non verbale: si capisce quanto utile ciò possa dimostrarsi per persone che, a vario motivo, vedono compromesse alcune funzioni e tra queste, in particolare, quella del linguaggio. Attraverso il lavoro con i partecipanti si intessono le relazioni con il gruppo e con il terapeuta e ne costituiscono il vero aspetto di cura. L’arteterapia non è un’attività occupazionale, ma fornisce a chi ne usufruisce gli strumenti per attuare i cambiamenti volti ad una migliore condizione della propria vita. A volte si tratta di cambiamenti piccolissimi ma sempre importanti in una visione globale del benessere personale.
Il fil rouge dell’Azzenda, modificandone il titolo, è un classico della letteratura che trasporta i due personaggi principali in mondi reali e inventati allo stesso tempo: i temi del viaggio e dell’incontro che emergono prepotentemente nei racconti scritti dagli ospiti danno l’idea di un mondo interiore ricchissimo, dove c’è posto per i sentimenti, per le sfumature sulla personalità dei personaggi e per le parole intrise di tenerezza. Racconti che ispirano il sorriso e la risata da condividere con il loro impegno nell’essere protagonisti all’interno della loro personale scrittura. La scelta di raffigurare proprio loro, gli artefici di segni e parole attraverso i volti dei personaggi dei racconti è un omaggio alla loro esistenza. Un esserci che esige visibilità, nel rispetto delle differenze e qualità di ognuno.

Gli errori ortografici e di sintassi sono stati volutamente mantenuti, considerandoli segno di rispetto alla libertà di espressione nella stesura della narrazione. 

Renata Besola
arteterapeuta

LOVERE:
– Il Chiosco di Alessandra
PISOGNE:
– Libreria Punto a capo
– Pizzeria d’asporto Matti per la Pizza
PIAN CAMUNO:
– Estetica Amica
ARTOGNE:
– Erba Voglio negozio di frutta e verdura
DARFO BOARIO TERME:
– Boutique del fiore
– Conad – Box informazioni
– Farmacia Romagnolo
– Ferramenta Filippi
– Forneria Cristini – Angone
– Forneria Pasticceria Ferretti
– Gerry Sport
– Libreria Merello
– Parrucchiere Pablo’s Way – Montecchio
– River Oglio bike bar
PIAMBORNO:
– Pasticceria Sterlinbar
ESINE:
– Conad Superstore – Box informazioni
– Hair Linea Uomo da Ezio
– Pizzeria d’asporto Da Alberto
– Vaniglia Tea Shop
– Vivaio Bontempi
BERZO INFERIORE:
– La Gel@teria Gelato Camuno
BIENNO:
– Cartoleria Carta Color Center
PRESTINE:
– Acconciature uomo e donna Trombini Cristina
CIVIDATE CAMUNO:
– Edicola-Cartoleria Cividate Camuno
MALEGNO
– Giocattoli Lo Bracco
BORNO:
– Farmacia Venturelli
BRENO:
– Casalinghi
CAPO DI PONTE:
– Bar Pasticceria Synthony

Info
× Supporto Psicologico GRATUITO Coronavirus