[section_header use_decoration=”1″ layout_type=”section-heading-point-bottom” separator_position=”center” main_heading=”IDEA AZZURRA: Consulenza nelle scuole” text_align=”center” font_size=”default” font_style=”default”]
[vc_custom_heading text=”PROGETTO “CONSULENZA PER DSA E BES”” font_container=”tag:h4|text_align:center” google_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal” css=”.vc_custom_1447753872822{margin-top: 30px !important;}”]

Il progetto prevede l”attivazione di livelli diversi di intervento che coinvolgano gli insegnanti le famiglie e gli alunni nell’acquisizione e sperimentazione di competenze specifiche. Lo Sportello consulenziale sulle Difficoltà e Disturbi Specifici dell’Apprendimento é rivolto a quanti desiderino ottenere chiarimenti rispetto a situazioni dubbie, o suggerimenti e indicazioni di intervento nei casi di problematiche già certificate e non.

L’obiettivo è quello di sostenere e consolidare le competenze degli insegnanti nella gestione inclusiva delle differenze e delle disomogeneità presenti nelle loro classi e parallelamente sostenere la famiglia nel riconoscimento delle difficoltà dei propri figli e nella gestione collaborativa delle problematicità dell’alunno nel potenziamento delle capacità di affrontare in modo sempre più efficace, consapevole e autonomo il suo percorso di apprendimento.

.

[vc_custom_heading text=”LO SPORTELLO” font_container=”tag:h4|text_align:center” google_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”]

L’individuazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento è fondamentale al fine di orientare le famiglie verso centri diagnostici accreditati e per fornire agli insegnanti fondamentali indicazioni didattiche ed adeguate metodologie di lavoro.

La psicologa, svolgerà principalmente la funzione d’ascolto, informazione e consulenza; in questo modo le problematiche generali e specifiche portate dai genitori e dagli insegnanti e studenti verranno esaminate alla luce della normativa vigente in materia e delle particolari realtà didattiche di inserimento.

In quest’ottica lo sportello servirà ad “inquadrare” la situazione dello studente e a fornire informazioni per impostarne la gestione, senza trascurare l’importantissima funzione di mediazione che si può attivare tra famiglia, Enti sanitari e scuola.

[vc_custom_heading text=”AZIONI” font_container=”tag:h4|text_align:center” google_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”]
  • Accogliere le problematiche generali e specifiche portate da genitori e insegnanti

  • Istituire un punto di informazione e consulenza per rispondere alle esigenze di docenti, genitori e studenti

  • Riconoscere segnali e situazioni di rischio con osservazioni in classe su particolari situazioni segnalate dai consigli di classe.

  • Presa in carico dell’alunno ed effettuazione di un lavoro di valutazione con la stesura di una relazione finale con eventuale indicazione di invio alla NPIA o verso Centri Accreditati.

  • Collaborare allo screening effettuato dalla scuola e valutazione delle situazioni critiche con la pianificazione di interventi adeguati in collaborazione con gli insegnanti e i referenti

  • Sollecitare la conciliazione tra le esigenze della sfera didattico/cognitiva con quella della sfera affettivo/motivazionale

  • Informare sulle strategie didattiche che tengano conto delle varie difficoltà avvalendosi, ad esempio, delle misure compensative e dispensative.

  • Fornire indicazioni ai genitori in merito ad eventuali percorsi diagnostici da intraprendere (dove, quando, come)

  • Fornire consigli, spunti, materiali per pianificare strategie d’intervento educativo a supporto della didattica mirato a ragazzi con BES

  • Progettare percorsi di lavoro, a casa e a scuola, che tengano conto di esigenze educative speciali e che consentano di ottimizzare il lavoro svolto a scuola

  • Suggerire l’utilizzo di eventuali misure dispensative e/o strumenti compensativi

[vc_toggle title=”I DESTINATARI DEL PROGETTO” style=”default” size=”lg” open=”false” color=”orange” css_animation=”right-to-left”]

Alunni con difficoltà di apprendimento di diverso grado (con o senza certificazione, o in attesa di essa), insegnanti di classe e genitori.

[/vc_toggle][vc_toggle title=”DURATA DEL PROGETTO” style=”default” size=”lg” open=”false” color=”blue” css_animation=”right-to-left”]

Da organizzare in tempi e orari da concordare in base alle esigenze organizzative della scuola

[/vc_toggle]

ISTITUTI E SCUOLE CHE ADERISCONO AL PROGETTO:

  • Istituto Comprensivo “Daniele Spada” di Sovere

  • Istituto di Istruzione Superiore “Fantoni”di Clusone

  • Istituto Comprensivo “Darfo2” di Darfo Boario Terme

  • Istituto Comprensivo “Tenente Giovanni Corna Pellegrini”di Pisogne

×

Powered by WhatsApp Chat

× Supporto Psicologico GRATUITO Coronavirus