La nostra storia

Azzurra Società Cooperativa Sociale ONLUS nasce a Darfo Boario Terme nel 1983, dall’incontro di operatori  sociali ed alcuni genitori di persone con disabilità che percepivano il bisogno di rispondere in maniera più strutturata alle esigenze dei loro famigliari. In quell’anno apre a Darfo (BS) il Centro Socio Educativo, come primo servizio erogato alla comunità.
Nel corso di oltre 30 anni la Cooperativa Azzurra ha avuto modo di occuparsi di persone con disabilità e di sostenere i loro famigliari attraverso progetti destinati a migliorare la qualità della vita.  la Cooperativa  eroga  molteplici servizi: Centro Diurno Disabili, Centro Socio educativo, Comunità Socio Sanitaria, Assistenza domiciliare e scolastica ad personam. Inoltre nell’ultimo periodo la Cooperativa ha approfondito il tema dei disturbi specifici dell’apprendimento, dando vita al progetto Idea Azzurra che si occupa di minori.

100

Il nostro impegno

100

La nostra professionalità

La Cooperativa collabora con scuole di ogni ordine  e grado e con moltissime associazioni del territorio. L’organico conta  più di 70 persone con diverse professionalità e specializzazioni, ben integrate all’interno di una struttura dinamica e sempre attenta alle necessità del territorio.
La base sociale è composta da 69 soci, tra lavoratori, fruitori, volontari e sovventori. Azzurra  si avvale del prezioso aiuto dei tanti volontari che collaborano come supporto alle attività e ai servizi della cooperativa. Nel 2013 nasce Azzurriamoci  un’associazione costituita per organizzare le attività di volontariato e pianificare eventi che promuovano e rendano visibile la rete sociale di cooperativa Azzurra. In continua evoluzione e con un’attenta progettualità, l’impresa sociale Azzura è sempre pronta a rispondere  alle esigenze ed ai nuovi bisogni espressi del territorio.

TRASPARENZA

Cooperativa AZZURRA attraverso il Bilancio Sociale predispone uno strumento di comunicazione trasparente al fine di predisporre una rendicontazione, non solo numerica, delle proprie attività e delle proprie scelte e uno strumento di valutazione che evidenzia la ridistribuzione del valore aggiunto generato dalla cooperativa. Costituisce uno strumento in risposta al bisogno di fornire evidenza oggettiva alle prestazioni offerte, di controllo e verifica dell’aderenza o dello scostamento delle pratiche operative da quanto enunciato come mission sociale.